martedì 13 novembre 2012

Lievitati mon amour! Cornetti sfogliati :)


Reverend Sikes: Bree...ha ucciso qualcuno? 



Bree: Cielo! No! Come le viene in mente?


Reverend Sikes:  Più sono squisite le sue bontà al forno più la sua anima è in subbuglio!


(Desperate Housewives)


La citazione non è testuale... l'avevo scritta in contemporanea alla diretta tv!Testuale o meno credo sia verissima! Impastare è uno dei metodi usati per attenuare lo stress psicologico e devo    dire   che funziona ! 




Ma anche la musica funziona, vi posto quella che ascoltavo mentre preparavo i cornetti ... un dolce davvero impegnativo ma il risultato ripaga quando la ricetta è seguita con passione e dedizione,  ingredienti essenziali anche in una storia d'amore.






Ma bando alle ciance e andiamo a noi... la ricetta!  Un grazie a Michela da cui ho preso l'idea, che lei a sua volta ha tratto dal blog di Vittorio . 

Premetto che i cornetti  per me significano pasta sfoglia.... e non sfogliata, la pasta brioche sfogliata o meno non è la mia passione, ma ho voluto provare a farli comunque più come sfida...vediamo se mi riescono ahaah che per il piacere del mio personalissimo e difettoso palato.

La mia prima volta con i cornetti, non mi lamento ma  ... si può dareeeeeeee di più! Rispetto alla ricetta di Michela ho dimezzato le dosi, arrotondando per eccesso e variando di poco la dose di alcuni ingredienti , inoltre ho usato la manitoba anche nel lievitino (idea presa dalla sorelle Simili per l'Angelica). Altre piccole differenze a seguire.


Ingredienti  (circa  20 cornetti)

Lievitino: 

70 gr di acqua a 30 gradi
150 gr di farina manitoba Molino Chiavazza
17, 5 gr di lievito di birra ( panetto)  --- >  vedere  nota esplicativa


Impasto principale:

90 gr di zucchero
350 gr di farina manitoba Molino Chiavazza
10 gr di miele             -------- >  La prossima volta non lo metterò.
2 uova
40 gr di burro
80 gr di latte intero
6 gr di sale                  --------- >   Io un cucchiaino raso.
2 bustine di vanillina

Sfogliatura :

200 gr di burro


*** Annunciazione !  Annunciazione ! *** 

: D

Prima che vi mettiate all'opera, dovete sapere che  l'impasto deve lievitare 8 ore e una volta formati i cornetti questi devono lievitare di ulteriori 6 ore prima di essere infornati. 

Io ho impastato a mezzanotte circa , in modo da trovare l'impasto lievitato per la prima piega alle 8 del mattino dopo. Per assaggiare  i cornetti abbiamo atteso la  ''merenda'' delle 17. Regolatevi come meglio preferite con gli orari.


Preparazione :


Lievitino:  Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida, aggiungere la farina e  impastare fino ad avere un impasto liscio.  Formare una palla con l'impasto  e porlo in una ciotola riempita di acqua a 35 gradi. In circa dieci minuti la palla di impasto, inizialmente andata a fondo, si solleverà , la mia come quella di Michela....galleggiava!

Impasto principale:  Nel frattempo che il lievitino fa il morto a galla , preparate l'impasto base, miscelando le polveri, e aggiungendo il miele, le uova una alla volta,  e il latte poco per volta, poi il sale e per ultimo il burro.
Strizzate e  spezzettate il lievitino e incorporatelo all'impasto, lavorandolo per una ventina di minuti...io non l'ho fatto , ma vi dico come va fatto! ahahah  
Erano trascorsi 10 minuti e avevo le mani rosso fuoco ...dall'energia con cui avevo lavorato l'impasto , mamma vedendomi afflitta, mi ha detto che era abbastanza liscio ed elastico, si staccava dalle mani e quindi poteva andare e io ho smesso!
E ora vi voglio, quando avrete finito di impastare la pasta va stesa , ed essendo molto elastica  è problematico! Dovete ottenere una forma rettangolare che sarà essenziale per le pieghe. Una volta ottenuto un rettangolo di pasta spesso 4-5 millimetri , chiudere la pasta a brochure.


Porlo in un vassoio e coprirlo con la pellicola per alimenti, porlo in frigo a lievitare per 8 ore.






Burro per la sfogliatura:  Fare il burro a pezzetti , infarinarlo leggermente  e porlo al centro di due fogli di pellicola, picchiettarlo con il mattarello e stenderlo in modo da averlo pronto da incorporare all'impasto il mattino dopo.




Le pieghe:
Trascorse le ore di lievitazione, riprendere l'impasto dal frigo stenderlo con il mattarello e porvi il burro (che avrete estratto una ventina di minuti prima dal frigo) al centro. Richiudere sul burro i due lembi di pasta in modo che combacino ma senza che si sovrappongano, un po' come le ante di un armadio. Passarvi sopra il mattarello fino ad ottenere un rettangolo di pasta, che richiuderete di nuovo a brochure. Avete appena fatto la prima piega.








Riponete la pasta sul vassoio, coprite con la pellicola e porla a riposare in frigo per 40-60 minuti.
Trascorso il tempo, riprendere la pasta passarvi sopra il mattarello, ripiegarla in 3 parti e di nuovo in frigo a lievitare per lo stesso tempo precedentemente indicato. Questa era la seconda piega.
Trascorso il tempo, fate la terza piega e lasciate riposare l'impasto per 60 minuti prima di stenderla in un rettangolo di 4-5 millimentri e procedere e formare i cornetti.

Ecco la pasta in cui si percepisce  la sfogliatura... con sfocatura! ;)





Ora si deve stendere la pasta, per questioni di spazio io l'ho divisa in due e stesa separatamente.
Dopo aver ottenuto la sfoglia, formare dei triangoli che arrotoleremo per ottenere i cornetti. Io voglio i miei cornetti belli panciuti e quindi faccio dei triangoli lunghi.






Farcite la base dei triangoli con quello che preferite, io li ho farciti con crema di nocciole, marmellata di amarene e Confettura extra di mele cotogne Agripantel. Mettete poca farcitura altrimenti si aprono e il ripieno fuoriesce. A quelli con la marmellata di amarene, dopo la cottura, ho aggiunto la mia solita crema  base

Arrotolare i triangoli partendo dalla base verso la punta. Ed ecco i cornetti appena formati . 





Quelli che cuocerete lasciateli a lievitare per 6 ore o fino al raddoppio, congelate subito dopo averli formati gli altri. I cornetti congelati vanno tolti la sera prima di cuocerli e lasciati scongelare/lievitare per tutta la notte.



E dopo la lievitazione....





Per la cottura 15 minuti circa a 180 gradi , ma dipende da forno a forno...  Prima di infornarli alcuni li ho spennellati con uovo e acqua ....








Altri invece con burro  e latte... 









                 
* Nota:
Ora vi spiego la disavventura del lievito! Michela specifica che i 12 grammi si riferiscono al lievito secco, che fresco equivale  ai 35 grammi indicati da Vittorio. Quindi io , usando il fresco, avrei dovuto usare 35 gr di lievito .... ma per la dose intera... io ho dimezzato le dosi quindi 17, 5. Cosa è successo però ... mi sono distratta e per il lievito, nonostante il mio fosse diverso, ho usato la dose di Michela e per fortuna....ho preso la misura così com'era senza dimezzarla ...altrimenti mi sarei trovata con 6 gr di lievito di birra anzichè 17, 5! Il mio errore ha accorciato il differenziale...ho usato 12 gr anzichè 17, 5, ma poteva andarmi peggio e usarne 6, in ogni caso questo errore mi costringe a rimettermi con le mani in pasta perché la ricetta è stata compromessa! 

La prossima volta che li rifarò, eliminerò il miele... l'odore si spandeva in tutta la cucina e ho percepito pure il sapore, e il miele non mi piace. Michela assicura che nei suoi non si sentiva, pertanto forse sarò stata io a calcare la mano e la testa al toro eliminandolo.

Altra osservazione, aggiungerò un po' di scorza di limone e un po' di aroma alla vaniglia liquido, non mi profumavano come mi aspettavo.


In conclusione, sono soddisfatta per come è andata la mia prima volta con i cornetti sfogliati.

:)

55 commenti:

  1. belliiiii...prima o poi ci proveró anche io!! notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Elisa :), io ti lascio il buongiorno :)
      Bacio

      Elimina
  2. ...mica si può! Accendere il pc a quest'ora e trovare questa meraviglia...! Ora non ho neanche più la scusa che non li posso fare perché non ho la ricetta giusta...
    Grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahha Tina! E credimi che è peggio dopo averli fatti....non trovarne uno la mattina dopo per farci colazione! Avrei dovuto nascondermene uno ! :)

      Sono lavorati, è inutile dire di no, però...ne vale la pena. :)

      Elimina
  3. Che boni , giusto in tempo per colazione :P:P è tanto che non faccio cornetti!!
    Che so belli bravissimaaaaaaaa
    baciottoli^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna :), la prossima volta spero verranno ancora meglio...non sono soddisfatta al 100%....però è accettabile!
      Un bacio :)

      Elimina
  4. preparazione lunga ma guarda che risultato....brava !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ivana :), un bacio e buona giornata :)

      Elimina
  5. Quanto sono belli...giuro che la prossima volta che avrò un po' più di tempo per stare a casa ci provo !
    Un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie m4ry :), provaci ...ti verranno benissimo, tu sei bravissima :), il sabato notte è il giorno ideale ...io ho piantato gli amici andando via perchè ... dovevo andare a impastare i cornetti!!! :D
      Un abbraccio anche a te

      Elimina
  6. Sei stata fantastica! Proverò tutto passo passo, musica compresa!! :D Buonissimi.. ne sento il profumo... Un abbraccio forte e un bacione, amica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Ely, un abbraccione anche a te e un grosso bacio :)

      Elimina
  7. Sono anni che voglio farmi i cornetti, ma sapevo che non erano un lavoretto facile ed ho sempre rinunciato ancora prima di iniziare...
    Ma stamattina...appena sveglia...pc acceso...vedo questo tuo lavoro ed ho iniziato a sentire la mancanza di questi cornetti che mangiavo quando ancora non mi avevano diagnosticato le intolleranze!
    Insomma mi hai convinta! Li proverò in versione intollerante ;)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava è un'ottima idea , così la tua versione sarà di aiuto a chi ha i tuoi stessi problemi!
      Il lavoro è lungo però ne vale la pena :)
      Un abbraccio grande, bacio

      Elimina
  8. è da tempo, che continuo a promettermi di fare questi cornetti sfogliati, ma la cosa mi spaventa un po'. I tuoi sono favolosiiiiii. ciao e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Kiara! Io ho sempre temuto di ottenere un risultato orrendo, anche perchè tutte le ricette che leggevo prevedevano l'uso dell'impastatrice...anche questi a dire il vero, in origine, ma Michela li aveva fatti senza e allora incentivata dal suo risultato ho voluto provare :)
      Un bacio e buona giornata anche a te :)

      Elimina
  9. Sono uno spettacolo, complimenti! io non ho il coraggio di provarci!!! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie...e provaci, perché se l'ho fatto io ...lo possono fare tutti! Io non amo le preparazioni lunghe, sono per piatti, dolci e salati, veloci..ma ogni tanto ci sta in queste giornate piovose! :)
      Buona giornata anche a te :)

      Elimina
  10. davvero belli e immagino ottimi, ci vuole un po' di lavoro ma se il risultato è questo, lo si fa volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Massimiliano, e benvenuto :)
      Provaci , sono ottimi ...se non ti piace il miele mettine un po' di meno , per il resto sono deliziosi :)

      Elimina
  11. Nonostante la disavventura ti sono venuti benissimo. Ne vorrei tre o quattro per la colazione di domani. Brava cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Veronica, se passi di qua volentieri.... ne ho una scorta in congelatore :)

      Elimina
  12. Una vera delizia, non mi sono mai cimentata con i cornetti....ma questi mi fanno venire una voglia irresistibile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artù è arrivato il momento...sei stata nominata! ahahah ;)

      Elimina
  13. Adoro Bree! Grande donna:) e l'ultima serie che si mette insieme allo gnoccolone di Beverly Hills? Mitica!
    E adoro anche questa canzone della Vanoni:) e per finire questi cornetti che sono meravigliosi.. Insomma bellissimo post!
    Un bacione e a presto:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! All'inizio mi stava un po' antipatica...ma poi ho cominciato ad assomigliarle ahahah e allora simpatica per forza! 'mazza che bello il ''David'' di Beverly Hills e pensare che all'epoca sbavavo per Dylan e invece ...vedi ragazzone che ti diventa lo sbarbatello!

      Rossetto e cioccolato l'ho scoperta....dalla pubblicità della cameo!!! E poi l'ho ascoltata per 3 o 4 giorni di continuo...soprattutto il ritornello mi piace!

      Un bacione :)

      Elimina
  14. Ma caspita che brava che sei :-D sono perfettissimi! E poi anche io quando sono con le mani in pasta mi sento troppo bene!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello impastare e veder crescere nel forno il frutto del proprio lavoro, per me che sono studentessa e vivo di teoria le cose pratiche che mostrano i risultati immediati sono vitali per spezzare un po'! Un bacio e grazie :)

      Elimina
  15. Bravissima... un lavurazz... Un bascio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah un lavurazz davvero! Un bacione anche a te e grazie :)

      Elimina
  16. Eeheheheheh :D prima ero una fan accanita di Desperate housewives... e di Bree... un po' precisina come me :D (ma poco eh, non vorrei sembrare una ossessiva/fissata! :D) poi ho peso qualche episodio (stagione, direi) e non l'ho più visto... ma resta una grande serie tv, fatta benissimo e con personaggi studiati a tavolino, dai mille risvolti psicologici! ;) Detto questo, è proprio vero, impastare è magico! :D Hai creato dei cornetti meravigliosi, sfogliatura perfetta, invitantissimi! Complimenti e grazie per la chiarissima spiegazione, mi piacerebbe provare presto! Segno la ricetta ;) Un bacione e buona serata! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina :)

      e anche io mi sento un po' Bree...le puntate non sono mai riuscita a vederle tutte, ho saltato anche io qualche serie ed ora sto guardando la settima e mi sono aggiornata su internet per i buchi si trama che ho!

      I cornetti sono lavorati, ma ripagano... provare :)

      Un bacione

      Elimina
  17. annunciazione! annunciazione! :D ahahahahah....ma sono bellissimi i tuoi cornetti!!! Grazie per avermi addirittura citata ^__^
    Ad ogni modo mi sembra che il risultato, disavventure a parte sia ottimo!
    PS: giuro e spergiuro che i cornetti non sanno di miele!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahahhhah
      grazie .... ma i tuoi sono più belli! ;) e non lo dico per falsa modestia o per opera di lecchinaggio ....quando ho visto i tuoi mi sono innamorata e ho voluto provarli subito, se avessi visto i miei...ben non avrebbero sortito lo stesso effetto!
      Il risultato non è venuto male...ma non so...come se li volevo un po' più qualcosa... che non so definire!

      Ti credo per il fatto del miele , ci mancherebbe ! :)

      Avrò avuto la mano pesante...oppure avrò combinato qualche altro pasticcio come per il lievito!
      Bacio

      Elimina
  18. Bravissima! Stupenda la citazione, effettivamente la cucina scarica dallo stress. Per fortuna, pensa tra noi quante serial killer ci sarebbero... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahha grazie! :)
      Vero...meglio le mani in pasta che strette intorno al collo di qualcuno! :D

      Elimina
  19. sei stata bravissima non è facile ottenere la prima volta dei cosi buoni risultati, complimenti

    RispondiElimina
  20. Ma tu aprire una pasticceria no????
    Cioè, meno male che dici che non erano perfetti per via del lievito in dose sbagliata...!!!
    A me sembra di sentirne la fragranza fin da qui e mi verrebbe di addentarli attraverso il monitor :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha Maris il mio petto si gonfia di orgoglio! :)
      Grazie....davvero, e non è falsa modestia ...perfetti non sono, dai uno sguardo a quelli di Michela e vedrai :), ma va bene così migliorerò :)
      Un bacio













      Elimina
    2. ah Maris dimenticavo... per la pasticceria ....manca il capitale e la location! ahahah :)

      Elimina
  21. Ho preparato una ricetta che potrebbe andare bene per la tua rubrica.. Che faccio te la spedisco? la posso pubblicare? mi dai la tua mail?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo cara inviamela per email , la pubblicherò io qui sul blog e tu se vorrai avviserai i tuoi lettori che ti troveranno ospite da me :)

      il mio indirizzo email è :

      artemisia1984@gmail.com

      grazie :)

      Elimina
    2. Urca con la ricetta che avevo in programma allora è un casino perchè l'ho già inserita in un post a tema.. ne penso un'altra..

      Elimina
    3. tranquilla , fai pure con calma :)
      un bacione :)

      Elimina
  22. ma sei proprio brava! io di queste cose zero meno meno :-(
    però mi piace passare da foodblogger come voi per prendere qua e là degli assaggini ;-)
    cara, grazie per i tuoi commenti! ti ho messa nella mia blogroll così anche io non ti perdo di vista ^_^
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Vaty, anche tu sei bravissima...una foodblogger di tutto rispetto :)

      un bacione

      Elimina
  23. WAW ti sono venuti benissimo, sono irresistibili, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  24. Un applauso cara Artemisia per questi magnifici corneti, ti sono venuti uno spettacolo, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  25. Bellissimi cornetti!! a sfogliare ci ho provato anche io, ma il risultato ...no buono :(
    Mi hai fatto tornare la voglia di riprovarci, magari andrà meglio con questi cornetti.
    Complimenti per il tuo blog e per il tuo "stile" che mi piace molto!
    Mi unisco ai tuoi lettori così non ti perdo, ciao!
    Sandra

    RispondiElimina
  26. Grazie cara Sandra :), prova a sfogliare che se ci sono riuscita io....buona camicia a tutti come diceva Maurizio Costanzo!
    Anche io sono già da te :)
    un bacio e a presto :)

    RispondiElimina
  27. che soddisfazione quando ti escono così belli vero?
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo è vero...quando li vedevo gonfiarsi nel forno saltellavo e battevo le mani come una bambina! kiss

      Elimina

I commenti sono sempre graditi! Grazie per il tuo commento :)

Seguimi su facebook e unisciti ai miei followers per non perderti i nuovi post.