lunedì 1 ottobre 2018

Pane Naan, senza lievito, pronto in 30 minuti






Cari amici,

vi avevo promesso la ricetta perfezionata del pane naan, ho sforato un po' con i tempi...ehm, sono passati un po' di giorni! Alla fine però … eccola!

Su questa ricetta i miei dubbi erano sul metodo di cottura in quanto ho notato che alcune pagnottelle si gonfiano tipo palloncino e altre restano irrimediabilmente piatte, buone comunque e utilizzabili ma piatte. Bene, dopo varie prove ed esperimenti vi posso dire che dipende solo dal fattore C ahahahah
Comunque tra i metodi vi indicherò quello che ho trovato più performante, e ad oggi ho preparato questi panini almeno una decina di volte.

Il pane Naan, per gli amanti del cibo etnico si presta benissimo per essere farcito con il kebab o come pita da mangiare con le salse greche, in realtà…è ottimo con tutto! Può essere usato come focaccina o tagliato a metà e farcito.


Per 4 panini avrete bisogno dei seguenti ingredienti:


150 gr di farina di grano duro o 00 (io di grano duro)
125 gr di yogurt bianco senza zucchero ( io magro ma solo perché avevo quello)
una punta di cucchiaino di bicarbonato
3 pizzichi di sale

Attenetevi alle dosi altrimenti dovrete aggiungere acqua che non è consigliata.

Preparazione:

1. Ponete la farina in una ciotola, aggiungete il bicarbonato e il sale e mescolate bene. Aggiungete lo yogurt e impastate. Lavorate l'impasto su una spianatoia per un minuto, formate una palla e lasciatela riposare mezzora coperta con della pellicola o una ciotola rovesciata.

2. Trascorso questo tempo, ponete a scaldare una padella spessa sul fornello e tenete a portata di mano un coperchio. Riprendete l'impasto e separatelo in 4 parti, con ognuna delle quali formerete una pallina che appiattirete leggermente con le mani prima di stenderla in un cerchio di 3/4 mm con il mattarello.

3. Quando la padella sarà ben calda, ponetevi il primo panino e attenzione questo momento è cruciale...coprite con il coperchio e lasciatela sotto al massimo 10 secondi. Rigirate e lasciate coperto altri 10 secondi dall'altro lato. D'ora in poi potrete girarle e rigirarle quanto vorrete fino a che non raggiungono la cottura desiderata. Man mano che cuoce la prima, stendete la seconda e via così.



Ecco l'interno farcito con un hamburger agli spinaci e patate al forno







lunedì 30 luglio 2018

Simil nastrine

Cari amici,

come vi avevo promesso ecco la ricetta passo passo delle simil nastrine. Sono facilissime e si preparano in un batter d'occhio. Io le ho preparate usando la friggitrice ad aria calda di cui vi ho parlato nel post precedente, che oltre a friggere funge anche da fornetto super ventilato.




Ingredienti per 4 nastrine:


1 confezione di pasta sfoglia
20 gr di burro
scorza di limone a piacere
due o tre gocce di aroma vaniglia
stevia in granelli o zucchero (di canna preferibilmente)

Preparazione:


1. Far ammorbidire il burro, aggiungervi l'aroma vaniglia.

2. Srotolare la pasta sfoglia e spennellarvi sopra il burro vanigliato, e se volete, aggiungete la scorza di limone. Spolverizzarvi sopra la stevia in granelli oppure lo zucchero.


3. Tagliare delle strisce strette per tutta la lunghezza della sfoglia, una sfoglia rettangolare sarebbe preferibile ma riuscite, tirando leggermente la pasta, a ottenere un buon risultato anche con una sfoglia tonda.




4. Sovrapponete ogni striscia di pasta sull'altra



5. Tagliate in 4 pezzi, e torcete leggermente ogni pezzo appiattendo nella parte centrale, come nella foto sotto. Spolverizzate con un altro po' di zucchero o stevia in granelli e infornate a 160°/170° per 15/20 minuti. Se forno ventilato, anche meno. Io le ho cotte nella friggitrice ad aria.




domenica 8 luglio 2018

Involtini primavera con la mia nuova amica in cucina: la friggitrice ad aria calda


Cari amici, è da un po’ che non aggiorno il blog, il lavoro mi ha assorbito completamente negli ultimi tempi ma non preoccupatevi...non ho smesso di cucinare e mangiare! XD
Ho comprato un nuovo ‘’giocattolo’’ per la cucina e nelle ultime settimane ho provato varie ricette, per me e per voi, e devo dire che sono entusiasta del mio ultimo acquisto!
Di quale ‘’giocattolo’’ sto parlando? Ma della friggitrice ad aria calda, what else?!
Trovata in offerta alla Lidl, è stato un attimo... vista e...presa! Eccola qui…

friggitrice ad aria





Per il primo utilizzo sono andata sul facile, ho preparato chele di granchio, anelli di totano, patatine e crocchette di patate, il tutto surgelato gia’ pronto per la ‘’frittura’’. Per queste tipologie di prodotti, non è necessario aggiungere olio e il risultato è ottimale senza alcun odore di fritto. Il funzionamento della friggitrice ad aria è simile a quella di un fornetto super ventilato, che a differenza della cottura in forno, garantisce però una doratura uniforme senza dover stare a rigirare il prodotto e preoccuparsi che si bruci da un lato e resti anemico dall’altro. Croccante fuori e morbido dentro.





Per i prodotti da ‘’friggere’’ da crudo, come, ad esempio, le patate ‘’vere’’, basterà spennellarle con un cucchiaio d’olio prima di inserirle nel cestello.
La friggitrice é dotata di una parte estraibile, una sorta di pentola che contiene il cestello nel quale inserire i cibi, che quando viene estratto mette in standby la macchina, assicuratevi di avere sempre una superficie libera resistente al calore sulla quale poggiarlo durante l’utilizzo quando lo estraete per controllare la cottura.
Dopo averci preso un po’ la mano, mi sono dilettata in esperimenti … ho preparato un rotolo di sfoglia ai peperoni, tonno e mozzarella; parmigiana di melanzane; dolci di pasta sfoglia simil nastrine; cannoli di pasta fillo alla ricotta e cioccolato, melanzane e zucchine grigliate, frittata con le zucchine, involtini primavera, che è la ricetta che andrò a illustrarvi oggi, fagottini ai gamberetti e salsa rosa tante altre cose, preparazioni complete e parti di preparazioni.
Dovete sapere infatti che è possibile anche cucinare cose che non siano prettamente legate al mondo della frittura, si può inserire una teglia da forno del diametro di 15 cm e usare della carta forno per rivestire il fondo del cestello forato.
N.b. se si utilizza la carta forno quest’ultima non deve toccare il bordo superiore perché potrebbe incendiarsi, ma un disco solo per il fondo va benissimo. Considerate che le cotture sono molto veloci perchè la macchina è potente e i tempi devono essere molto brevi per non far bruciare carta forno e cibi. 


nastrine fatte in casa



E ora andiamo a noi con la ricetta di oggi! Gli involtini primavera sono uno dei piatti più famosi della cucina asiatica, prepararli è molto semplice e con gli ingredienti scelti da voi saranno di sicuro più salutari. La ricetta prevede anche l’uso del cavolo, che di questi periodi è difficile da trovare, ma anche senza erano ottimi comunque, servirebbero poi anche i fogli di carta riso ma la pasta fillo è un valido sostituto, tra l’altro più economico e facile da reperire.

Involtini primavera:

una confezione di pasta fillo
carne tritata 150 grammi (io manzo ma la ricetta originale vuole il maiale)
una zucchina
una carota
un bel cipollotto
sale, pepe
olio
salsa di soia o salsa agrodolce


Preparazione:


1.       Tagliate la cipolla a julienne, soffriggetela in un cucchiaio d’olio e rosolatevi la carne tritata. Salate e pepate. Verso fine cottura aggiungete le carote e le zucchine tagliate anche esse a julienne, aggiungete un altro po’ di sale e di pepe. Dovrebbero cuocere coperte in una decina di minuti senza acqua, se vi accorgete che seccano troppo aggiungete un goccino d'acqua.


2.     Prendete un foglio di carta fillo, spennellatelo con acqua e olio, o anche solo acqua e sovrapponete un altro foglio. Potrete fare più strati, io ne ho usati solo due. Ogni foglio doppio di carta fillo dividetelo in 4 sezioni.




           Aggiungete un po' di ripieno, piegati i bordi della pasta e arrotolate l'involtino come nella foto            sopra.
    3.  Procedete in egual modo fino alla fine del ripieno. Disponete gli involtini nella friggitrice ad                  aria, spennellateli con acqua e olio e lasciate cuocere a 180° per qualche minuto, dopo i primi 2          minuti estraete il cestello e controllate la cottura. Nel caso non abbiate la friggitrice ad aria                  ovviamente è possibile friggerli in modo tradizionale.

involtini primavera friggitrice ad aria

lunedì 16 aprile 2018

Pollo succulento al timo




Ingredienti:

Sovracosce di pollo
Aglio
Timo fresco e essiccato
Olio d'oliva
Pepe e sale

Preparazione 

1. Soffriggere uno spicchio d'aglio e i rametti di timo fresco in 2/3 cucchiai di olio d'oliva.

2. Rosolare da ambo i lati le sovracosce, salare e pepare solo una volta rosolate.

3. Coprirle fino a metà con dell'acqua calda leggermente salata, aggiungere il timo secco, lasciar cuocere con il coperchio  per mezz'ora,  a fuoco lento,  rigirando a meta cottura. Fino a che evapora tutta l'acqua e la carne appare bella rosolata.

martedì 6 marzo 2018

Riso con pollo, curcuma e piselli



Per preparare il riso con pollo, curcuma e piselli avrete bisogno:

Ingredienti per 2 persone

160 gr di riso (io uso il parboiled anche per i risotti)
un cucchiaino di burro
2 cucchiaini di formaggio grattugiato

200 gr di petto di pollo o tacchino
un cucchiaio di curcuma
1 cipolla

300 gr di piselli

sale, pepe e due cucchiai di olio evo


Preparazione:


1. Cuocere il riso in acqua bollente salata e portarlo a cottura (una parte di riso e 3 di acqua).
2. Soffriggere metà della cipolla in un cucchiaio d'olio, dorarvi il petto di pollo da ambo le parti.
    Salare e pepare. Aggiungere la curcuma e coprire con due mestoli d'acqua di cottura del riso.
    Cuocere finchè non si avrà un sughetto dalla consistenza desiderata.
3. Soffriggere la cipolla restante in un cucchiaio d'olio, aggiungere i piselli, salare e pepare e coprire        con due mestoli d'acqua preferibilmente già calda.
4. Una volta che il riso sarà pronto, mantecare con il burro e il formaggio e impiattiare. Disporvi              sopra il pollo tagliato a pezzetti e irrorare con il sughetto. Accanto disporre i piselli.

domenica 10 dicembre 2017

Polpettone agli spinaci con patatine novelle



polpettone agli spinaci


Brrrrrr! Fa freddissimo! Non mi lamento però, il periodo è quello giusto, se non fa freddo ora...quando? Certo se il cielo smettesse di buttar giù acqua a secchiate, soprattutto nel fine settimana quando ci sono i mercatini e siamo entrambi a casa con mio marito, sarebbe preferibile ma non si può avere tutto...

Ultimamente mi sono resa conto che le nostre cene scarseggiano in verdure e avevo nel freezer un'intera confezione di spinaci. Bene, dovete sapere che le verdure mi piacciono ma odio pulirle (credo di essere in buona compagnia...vero?) quindi spesso, più per indolenza che per altro compro verdure surgelate o evito proprio di cucinarle -_-  Gli spinaci sono molto versatili e salva cena, ma nei periodi di dieta ne ho mangiati talmente tanti che ormai al naturale per contorno non riesco più a buttarli giù e allora, un po' come si fa con i bambini, mi sono inventata questa ricetta per autoconvincermi a mangiarli. Il risultato è davvero buono e saziante. Se volete allegerirlo un po' basta eliminare il ripieno e diminuire il pane nell'impasto (ho preparato anche la versione solo spinaci, carne, sale e spezie quando seguivo la dieta FMD ed era buona anche così).

Per preparare il polpettone agli spinaci avrete bisogno di:


Ingredienti per 4 persone:


500 gr di spinaci surgelati
300 gr di carne tritata (io di manzo)
5 fette di pane in cassetta
4 cucchiai di formaggio grattugiato
sale, pepe e 1/2 spicchio d'aglio tritato + 1/2 spicchio per la cottura
1 uovo per l'impasto
2 uova sode e qualche fettina di formaggio a pasta filata  per il ripieno
3 cucchiai di olio EVO

Per le patate:

600 gr di patatine novelle
20 gr di burro
sale, pepe e rosmarino

Preparazione

Polpettone: 

1. Lessate gli spinaci in poca acqua leggermente salata.
2. Bollite le 2 uova per circa 10 minuti, dopodichè poneteli in acqua fredda  per qualche minuto, trascorsi i quali potrete sgusciarli.
3. Quando gli spinaci saranno freddi, strizzateli per bene e poneteli in una ciotola capiente.
4. Aggiungete agli spinaci, la carne tritata, il formaggio, le fette di pane tritate grossolanamente a coltello, l'uovo crudo, l'aglio tritato, il sale e il pepe. Impastate bene il tutto.
5. Su un foglio di carta forno stendete l'impasto in forma quadrata. Al centro ponete le uova a fettine e il formaggio a pasta filate. Aiutandovi con la carta forno create un rotolo e sigillate bene i bordi.
6. In una padella antiaderente scaldate l'olio con l'aglio intero e rosolate il polpettone da tutti i lati, per girarlo aiutatevi con due mestoli. Aggiungete acqua fino a metà altezza del rotolo, coprite con un coperchio e fate cuocere 10 minuti a fuoco medio, poi giratelo e continuate la cottura fino all'evaporazione di tutta l'acqua. Lasciatelo raffreddare un po' e poi servitelo a fette oppure tagliatelo direttamente in tavola.

Patate:

1. Lavate le patate e lessatele in acqua per 15 minuti, fate la prova cottura infilzandole con una forchetta.
2. Sbucciatele e saltatele in una padella antiaderente con il burro e il rosmarino. Salate e pepate.


n.b. Pensavo di aver scattato delle foto del procedimento di arrotolatura del polpettone ma non me le ritrovo, integrerò il post al prossimo polpettone!


 


 

domenica 3 dicembre 2017

Patate alla mediterranea



patate alla mediterranea olive capperi pomodorini



Clima freddo? Oltre a coprirsi bene, per affrontare con più allegria questo periodo dell'anno concediamoci anche qualche coccola culinaria preparando delle pietanze calde e ''confortevoli''.

Le patate alla mediterranea sono un ottimo contorno o, volendo, un piatto unico in quanto è abbastanza corposo. E' adatto anche a ospiti vegetariani ed è molto saziante.
Questo piatto mi ricorda molto la mia regione, la Calabria, ormai vivo lontano da un po' di tempo ma è una di quelle pietanze il cui sapore mi catapulta come d'incanto nella cucina di mia madre, mentre le patate cuociono e il profumo invade la mia di cucina mi sembra di vedere lei ai fornelli, con il camino scoppiettante alle spalle.

Per preparare le patate alla mediterranea avrete bisogno di:

Ingredienti per 4 persone:


6 patate medie
4 cucchiai di capperi in salamoia
100 grammi di olive nere denocciolate
12 pomodori ciliegino
1 spicchio d'aglio
origano
sale
5 cucchiai d'olio EVO
200 ml di acqua

Preparazione:


1. Lavate le patate e privatele della loro buccia. Tagliatele a fette spesse qualche mm (non eccessivamente sottili) e mettetele a bagno in acqua fredda.

2. Sciacquate i capperi sotto l'acqua e strizzateli leggermente. Prendete le olive nere e tagliatele a rondelle.

3. Ponete lo spicchio d'aglio schiacciato in una padella capiente e antiaderente, aggiungete l'olio Evo e accendete la fiamma. Nel frattempo che l'aglio prende colore e insaporisce l'olio, scolate e asciugate le fette di patate. Appena l'aglio diventerà dorato, levatelo e aggiungete le patate. Lasciate cuocere qualche minuto senza girarle, trascorso questo tempo rivoltatele.

4. Aggiungete i pomodorini ciliegino, i capperi e le olive. Salate e aggiungete l'origano. Lasciate cuocere qualche minuto dopodichè aggiungete l'acqua e coprite con un coperchio.

5. Quando l'acqua sarà evaporata, testate la cottura delle patate, se necessario aggiustate di sale e servite con un'altra spolverata di origano.


n.b. Nella foto non vedete i pomodori ciliegino perché li avevo finiti e ho usato due pomodori pelati ma nella ricetta rendono molto di più i ciliegino.